All On Four: un’innovativa tecnica implantologica

Solo quattro impianti dentali per riabilitare un’intera arcata dentale

Il termine all-on-four identifica un’innovativa tecnica implantologica che si avvale di soli quattro impianti dentali per sostenere la protesi fissa che riabilita un’intera arcata dentale. Da ciò la definizione di “all-on-four”, ovvero tutti i denti su quattro impianti. Tali impianti sono alloggiati all’interno dell’osso con un’inclinazione differente rispetto ai normali impianti: nel settore frontale sono paralleli tra loro e all’immaginario asse del dente, mentre i posteriori vengono inseriti con un’inclinazione compresa tra i 30° ed i 45°.

Proprio grazie alla particolare inclinazione dei due impianti laterali è possibile sfruttare la migliore qualità dell’osso delle regioni anteriori, garantendo ai pazienti edentuli o con denti residui in condizioni sfavorevoli una buona stabilità degli impianti. Inoltre, la particolare inclinazione degli impianti posteriori permette di salvaguardare le strutture anatomiche nobili delle arcate mascellari, cioè il nervo alveolare inferiore nella mandibola ed il seno mascellare nella mascella.

Una volta montata la protesi all on four a ridosso dei quattro impianti dentali si ottiene un’ottimale distribuzione delle forze masticatorie, equamente affidate ad ogni singolo impianto. In questo modo i carichi masticatori sono ben distribuiti e a beneficiarne sono le azioni quotidiane quali masticare e parlare: questo è uno dei motivi che rendono gli impianti all on four molto apprezzati dai pazienti.

Le fasi dell'intervento di implantologia all on four in differita

Diagnosi

L’odontoiatra si assicura di constatare preventivamente le condizioni del paziente e valutare se possiede i requisiti necessari per sottoporsi alla procedura di implantologia all on four in modo sicuro. Le indagini che più frequentemente si eseguono sono la TAC e quindi la valutazione della quantità dell’osso presente, ed infine la rilevazione di impronte per realizzare un modello di studio.

La fase diagnostica è funzionale ad evidenziare se prima dell’operazione di chirurgia implantologica siano necessari trattamenti preliminari. In seguito alla fase diagnostica, il dentista provvede – se necessario – all’estrazione di eventuali denti residui in condizioni sfavorevoli.

L’estrazione e il posizionamento di una protesi provvisoria

La procedura chirurgica vera e propria consiste nell’estrazione di eventuali denti e nell’inserimento dei quattro impianti che faranno da sostegno alla protesi dentale. In seguito al posizionamento degli impianti, a condizione che la forza di avvitamento degli stessi sia sufficiente, si posizionano i monconi. La nuova dentatura provvisoria viene quindi regolata per garantire al paziente un’occlusione confortevole.

Nell’arco di quattro mesi circa il paziente riceverà la protesi definitiva, appositamente realizzata in modo da soddisfare, per quanto possibile, le sue esigenze estetiche e funzionali in base alla conformazione della sua bocca. Durante questo periodo, il paziente è seguito dall’odontoiatra, fino a quando gli impianti non risultano perfettamente integrati all’osso e le gengive guarite.

I vantaggi dell'implantologia a carico immediato

L’implantologia a carico immediato di protesi all on four consente di posizionare la protesi fissa entro le 24 ore dall’esecuzione degli impianti. Grazie all’implantologia a carico immediato, quindi, si riducono i tempi di attesa per l’inserimento di una protesi fissa, rendendo occlusione e masticazione molto confortevoli e limitando i disagi legati all’assenza dei denti.

Fatta eccezione per pazienti che soffrono di specifiche patologie, l’intervento di implantologia all on four è adatto ai pazienti di tutte le età e non presenta controindicazioni per il paziente, purché le sue condizioni di salute generale siano buone ed escludano la presenza di patologie croniche. In particolare, l’intervento è consigliato per:

  • pazienti edentuli, ovvero con un’arcata, superiore o inferiore, priva di denti;
  • pazienti affetti da una forma grave di malattia parodontale, per i quali la riabilitazione totale protesica è inevitabile e necessaria;

L’intervento, inoltre, è eseguito in anestesia locale ed è caratterizzato da un recupero post-operatorio non gravoso: il paziente potrà tornare a masticare già poche ore dopo l’intervento grazie alla protesi provvisoria, che soddisfa allo stesso tempo esigenze estetiche e funzionali.

Differenze fra implantologia dentale tradizionale e implantologia all on four

Le principali differenze che possono essere rilevate fra gli impianti dentali di tipo tradizionale da quelli a carico immediato sono:

  • la necessità di innesti ossei: l’implantologia a carico immediato con protocollo all-on-four permette anche ai pazienti con una ridotta quantità di osso di poter riacquistare una dentatura completa e funzionale, evitando procedure di rigenerazione ossea;
  • le tempistiche: il carico immediato prevede l’inserimento dei denti fissi della protesi fissa subito dopo il posizionamento degli impianti, contro le attese di circa tre mesi necessari per l’implantologia tradizionale.

Impianti dentali All-on-4® Nobel Biocare

Tra i sistemi più innovativi, sicuri ed efficaci per realizzare questa tipologia d’impianti va senza dubbio menzionata la tecnica All-on-4® di Nobel Biocare, azienda leader del settore che, grazie a continue attività di ricerca in campo dentale, ha messo a punto trattamenti realmente efficaci nel migliorare la vita del paziente.

Quanto dura un impianto dentale all-on-four

all on 4

Spesso ci si chiede quanto duri un impianto dentale prima di dover intervenire con ripristini e/o rifacimenti. Nel momento in cui l’impianto si salda all’osso la durata dell’impianto diviene illimitata a livello strutturale; incidono comunque sulla durata dell’impianto le modalità con cui il paziente seguirà o meno i consigli fornitigli dal medico. Essenziali, per un longevo e ottimale mantenimento dell’impianto, sono l’igiene orale, che deve essere sempre accurata, e periodiche visite di controllo.

In particolare, dopo l’intervento, è bene osservare alcune semplici precauzioni che il medico v’indicherà, come quella di non fare attività sportive ad alto impatto nei giorni successivi all’intervento, scegliere cibi morbidi e non bollenti, evitare il fumo, l’alcol e altre bevande che possano macchiare la protesi. Per ogni evenienza è buona norma consultare il medico se il paziente dovesse riscontrare qualche criticità, come stati di gonfiore o sanguinamento.

All on four prezzi

Per l’impianto all on four i prezzi sono determinati da diverse variabili legate al tipo di protesi dentale che il paziente predilige. Certamente, in Italia, per l’all on four i prezzi sono inferiori rispetto a quelli riscontrabili per impianti dentali di tipo tradizionale, e tale disparità dipende proprio dal numero degli impianti necessari a reggere la protesi.

Data l’importanza – sia estetica che funzionale – di avere una buona ed efficiente dentatura, sono da privilegiare impianti realizzati con i migliori materiali e che possano garantire una lunga durata nel tempo, oltre che un’equipe medica che possa accompagnare il paziente durante tutto il percorso, dalla fase diagnostica al post operatorio.

Vieni a trovarci nelle cliniche odontoiatriche HDental: competenza, professionalità e convenienza ti aspettano nel centro commerciale più vicino a casa tua.